Ora.

Non voglio star qua ad annoiare nessuno con le cronache di casa mia, ma giusto per inquadrare il momento, quando un bimbo inizia a camminare, improvvisamente – tu MADRE! – rimpiangi le primissime settimane quando non faceva altro che piangere, distruggerti le tette e cagare a spruzzo. Almeno stava ferma. E’ un delirio, sto pensando seriamente di mescolarle dello xanax alla pappa, così almeno dorme e di conseguenza sta ferma e la smette di cadere per casa.

Quindi non avevo letto giornali o roba del genere fino ad oggi, che A. è coi nonni – motivo ufficiale: E’ convalescente da un’influenza e io ho da lavorare (è vero). Motivo reale: NE HO PIENI I COGLIONI ED HO BISOGNO DI UNA GIORNATA DI PAUSA – e quindi appunto, tra telefonate e mail, ho anche letto il corrierone onlaìn. Un sacco di articoli (cioè alcuni, ok) sull’Eurofestival o come cazzo si chiama, Emma Maròne che perde, una tipa (che si chiama Conchita Wurst?) con la barba che vince, polemiche, articoli… Di tutto.

Ma scusa, penso, l’Eurofestival non era quella cagata che neanche Mino Reitano ci partecipava perchè faceva cheap? Quella robazza nefanda che tutti la schifavano e alla fine vincevano i Belgi perchè il Belgio era l’unico paese in cui lo davano in Tv? Invece leggo che la serata è passata in DIRETTA su Rai2, IN DIRETTA!!! Che neanche i Gran Premi mi fanno vedere in diretta, porca della puttana, e mi fanno l’Eurofestival?!? Col commento di Linus e Nicola Savino? Ma allora… Dev’essere stata una figata, mi dico. E già che son qua vado ad ascoltare la canzone vincitrice.

Passiamo sopra la mìse di Conchita. Voleva essere originale ed in effetti una drag con la barba non l’ho mai vista. Tanta voce, ma la canzone – a volere essere proprio cortesi – fa cagare verde. Ma tanto, tanto cagare. Cioè, è una roba brutta anche per l’Eurofestival che mi ricordavo io. Insomma, facendola breve, un evento che io ho sempre rimosso, snobbato, ignorato, quest’anno invece è diventato di grande importanza.

Amen, dici. Infatti.

Cmq, la nuda crònaca, come l’ho capita io:

Emma maròne va all’Eurofestival in Danimarca. Viene intervistata in inglese e non capisce una cippa di quello che le viene chiesto. Ciononostante tenta di rispondere in una lingua sconosciuta ai più, l’Inglemmese. La ragazza non sa l’inglese, ok è deprecabile se vuoi, ma mi sembra che in Italia sia in OTTIMA compagnia. E non scherzo un cazzo. Va bene, perculiamola per 3 minuti, poi basta. Altrimenti vado da tutti i sapientoni che l’han presa per il culo sui vari forum socialnetuorks etc,. a fargli fare un esamino di Inglese. Tipo lo Ielts. Così, per vedere come se la cavano.

Emma Maròne canta e mentre canta fa vedere la patacca. No dai. Fa vedere un paio di sciòrtz, dai quali si evince chiaramente che Emma è una femminuccia (cameltoeeeee!!!!!!!!!!). Anche qua, francamente non mi sembra abbia fatto nulla di nuovo, nè di sconvolgente. Dopotutto ha un vinto una drag queen con la barba, no? La canzone è quello che è – ok, è un po’ una merda – ma è meglio dell’80% di quel che ho sentito a Sanremo, è la solita merdina Italiana, almeno c’è un po’ di ritmo. Emma non è esattamente la mia cantante preferita, ma voce ne ha, può piacere o meno, ma dire che canti male male mi sembra eccessivo. Il personaggio Emma a me piace – la persona ovviamente non la conosco – mi piacciono le sue ciccette (SIA CHIARO: E’ solo una ragazza nor-ma-le, una non anoressica)  esibite senza troppi patemi, mi piace una certa grinta, al di là di tutto mi fa piacere che abbia il successo che ha, anche se per me sentirla una volta ogni due settimane alla radio è più che sufficiente. Almeno non cambio stazione, col Liga sì invece PEEEEER SEEEEEEEEMPREEEEEEEEE PEEEEEEEEEER SEEEEEEEEEEMPREEEEEE ecche due maroni per sempre.

Invece quel che ho letto, anche su giornali “seri”, sono stati commenti che grondavano astio, rancore, malvagità gratuita. Da parte degli autori degli articoli, intendo. Non parliamo poi dei commenti della ggggente.

Perchè? No, davvero. Perchè? Ditemelo. Cosa vi ha fatto ‘sta ragazzotta per vomitarle addosso tutto quell’astio? Perchè è antipatica? E’ poco “sccbondanea”? Cosa? Perchè ha fatto intravvedere la patacca (Ca-mel-toe!! Ca-mel-toe!!!)?

Santiddio, ha partecipato ad una gara canora del cazzo (perchè tale rimane, voglio vedere la luminosa carriera di Conchita Wurst, o di CHIUNQUE altro fosse classificato quest’anno, i milioniiii di copie vendute in Europa, i miliardiiii di download da Itunes… maccheccazzo, per favore!!) è arrivata tra gli ultimi e amen. Fine della fiera. Non è Adele, nè Amy Winehouse, ok. Siamo d’accordo.

Naaaa. Lo so io perchè. Perchè ha commesso il peccato mortale, la colpa imperdonabile, porta con sè il marchio ignobile. Ha avuto successo. E non fa finta che non sia così.

Questo, è imperdonabile in Italia. Allora sì che legioni di sfigati da dietro una qualche tastiera ti massacrano senza pietà, ti cagano addosso ridendo tutta la loro frustrazione. Successo e felicità sono imperdonabili.

Io non credo che Emma sia una grande artista. Credo che sia una cantante mediocre, di canzoni mediocri. Credo che in questo stia perfettamente nel mazzo del panorama musicale italiano.

E’ che a me il/la piccolo/a astioso/a, sfigatello/a dietro alla tastiera che sfoga tutta la sua mediocrità attaccando chi ha avuto un po’ di successo – peraltro cantando, voglio dire non stiamo parlando di Belèn che non sa (con rispetto) fare assolutamente un cazzo, a parte muovere il culo – sta sui coglioni.

Ma da morire proprio. Mi fa anche un po’ schifo.

 

Annunci