Double the pleasure!!!!!!!!!!!

La rassegna Bionde al cinema – in verità la bionda è una sola, in canotta e braghe della tuta (entrambe unte) scalza e sciatta e il cinema è il divano ¹ sul quale la bionda si schianta di fronte all’enorme tv – è stata prorogata a tempo indeterminato, in parte perchè in Tv non danno un cazzo di niente, in parte perchè non c’ho voglia di leggere, è periodo di cinema e ci sono un sacco di bei film da vedere.

DALLAS BUYERS CLUB (I like Your style, doc!)

Visto in ottima qualità ed in lingua originale (sottotitolato in inglese, altrimenti è duretta, Mc si mangia le parole e l’accento del Sud è tosto). Gran bel film, davvero. La storia è nota e in caso contrario si trova qua. Il film in sè è bello, ben girato, scorrevolissimo, in molti momenti divertente, con battute esilaranti. L’atmosfera di un certo mondo un po’ Trailer trash cui appartiene Ron è raccontata in modo molto credibile, resta il fatto che il film E’ Matthew McConaughey. Un po’ come in La Grande Bellezza, anche qui ce n’è anche troppo di questo protagonista, così mostruosamente bravo, non solo per la trasformazione fisica, ma per l’equilibrio che (secondo me) riesce a dare. Me spiego, che l’è mejo: Ron per tutto il film rimane sostanzialmente il cialtrone omofobico, ignorante e grezzo che è all’inizio, solo diviene un po’ più consapevole, ma d’altra parte acquisisce la sua consapevolezza del fatto che i gay (che durante tutto il film vengono chiamati ESCLUSIVAMENTE “faggots”- froci) sono esseri umani solo perchè è interessato a salvarsi (o quantomeno rimandare la dipartita) la pelle. Non è un racconto di redenzione – che mi sarebbe stato sulle balle – o almeno lo è solo in parte.

Insomma Mc straordinario, film bello. Parliamo un attimo di Jared Leto. A me fisicamente non è mai piaciuto, trovo abbia la faccia un po’ da culo, ma l’ho apprezzato in alcuni film come attore (Lord of War, per dirne uno, bel film baideuei). Bè… Qui è IMMENSO. Rayon, pur essendo un personaggio importante ha uno spazio abbastanza limitato nel film, che è, come dicevo, molto McConaughey-centrico. E’ un peccato, perchè quando in scena c’è Rayon, non dico che rubi la scena a Ron, ma ci va vicino. Leto è semplicemente perfetto, mai un gesto di troppo, uno sguardo sbagliato, non scivola mai nella macchietta, Leto è Rayon.
Tra l’altro è bellissima/o.
Se non dovesse prender l’Oscar, sarebbe SICURAMENTE per un errore nei conteggi dei voti. Non ci potrebbe essere altra spiegazione.

Per quanto riguarda il Miglior Film, tolti quelli che non ho visto (nè vedrò, Ie. Gravity e Captain Phillips, per pregiudizio, sì) finora The Wolf of Wall Street gioca proprio in un altro campionato.

EXCISION:

Ne avevo letto bene. Tutto sommato mi è piaciuto. In sintesi NON è un horror, è un teen drama in cui la protagonista oscilla dall’inizio alla fine tra l’essere semplicemente una borderline o una psicopatica vera. Alla fine è la segonda che hai dètto.

L’ho trovato molto interessante, Annalynn McCord è imbruttita bene (niente trucco, cavèi sporchi sopracciglia cespugliose) anche se si nota comunque che è molto bella. Sinceramente l’ho trovata bravissima. Idem per Traci Lords – a proposito di pompini – che è un’attrice VERA.

Dialoghi molto molto ben scritti e divertenti, grottesco il giusto, non sconvolge, in nessun senso nè perchè sia un capolavoro, nè perchè sia “sconvolgente”, una lappata al mestruo non è che sia in grado di farmi balzare sul divano. E’ un film un po’ telefonato, nel senso che durante tutta la durata ti aspetti che le cose precipitino e che Pauline (A. McCord) vada fuori di testa del tutto. Eppure quando succede è quasi troppo repentino.

Non so… Per certe cose (dialoghi, recitazione, ambientazione, coraggio) m’è molto piaciuto. Ma nel complesso m’ha lasciato un po’ … Un po’ così.

¹ Tale Divano è stato acquistato con uno sconto imbarazzante, per un qualche motivo (senz’altro potrebbe essere portato a prova dell’esistenza del Divino) il gatto non ci ha mai piantato le unghie, forse perchè gli sguardi minacciosi lo hanno dissuaso. Per guardare i film è eccellente, per dormirci discreto. Dove da il meglio di sè è assolutamente nella scopatona acrobatica.

Annunci