Fa un freddo becco. Dici, ma almeno c’è un bel sole, aria limpida. Col cazzo. Piove da 36 ore.

Ergo, già di mio non è che sia proprio sempre fuori, adesso, figurati con ‘sto tempo.

MURATI VIVI!!!!

Ora, cosa fa una giovine coppia, in buona salute, con la lei felicemente pregna (pregnant), quando fuori è brutto e freddo e in casa invece si sta tanto bene e c’è caldino e la casa è accogliente e carina? Esatto!!!

Guardano dei gran film.

Di solito. Chè qua, di scop… di intimità, diciamo, ultimamente non se n’è vista tantissima. Colpa mia, lo ammetto. Mi è un po’ calato il desiderio negli ultmi mesi, mica che sia diventata frigida eh! Però soprattutto da quando son grossotta, è tutto un casino, poi mi sento sudaticcia, puzzolente e scarsamente desiderabile – dici: chiedere a lui no, eh? No, mi fido di me stessa – in compenso Illo ha un po’ di reverenza per la mia zona passera, come se dovesse chiedere il permesso alla salama. La quale in tutto questo è la più tranquilla, basta che non beva la coca o non mangi roba che mi fa gonfiare la panza e lei è contenta.

Dicevo, di solito. Com’è come non è, sabato pomeriggio stiamo lì, dediti al cazzeggio (Lavatrici? Fatte! Pavimenti? Fatti! Piatti? C’è la lavastoviglie! E così via) quando, di punto in bianco, noto qualcosa nelle braghe della dolce metà.

Incuriosita, mi avvicino… Ommmiodddioooo!!!

Me l’ero quasi dimenticata. Che spettacolo! Che proporzioni! Qual meraviglia della natura!

Allora, mi dico, già che siam lì, ho anche fame (io ultimamente ho SEMPRE fame) zacchete! Bè, insomma, che riscoperta… Aaaaaaaaahhhh, devo aver fatto un tale casino (io personalmente ho chiuso la prima in non più di tre minuti netti) che i vicini avranno pensato ad una tremenda lite familiare (spero, temo invece se la siano intagliata, amen).

So solo che dopo ho dormito praticamente fino ad ora di cena, coperta dal mio scaldotto preferito di stoffa e dal mio scaldotto preferito di carne.

Minchia, scopare è bellissimo.

 

Annunci