Lancio, in risposta a Grillo ed agli 8 punti di Bersani, oggi, dalla mia piattaforma web 2.5 (lo 0.5 è dato dalla Salama), con l’indispensabile ausilio del mio collaboratore, nonchè guru della comunicazione Mazinga, il mio progetto politico, il M2T (Movimento 2 Tettone) e cercherò di enunciarne i principali 7 -8 (dipende da quali mi vengono in mente) punti programmatici.

Prima di tutto lascio a Mazinga la parola, perchè si presenti:

“Salve a tutti, mi chiamo Mazinga ma non è colpa mia, sono un gatto europeo tigrato nel pieno della maturità – non quella sessuale, che ahimè, è andata persa anni fa – mi sono sempre interessato di caccia, divani, riposini, ricerca di cibo, individuazione dei posti più caldi in un qualsiasi ambiente, insomma benessere. Pertanto mi piacerebbe, in Parlamento, occuparmi di Welfare, credo di essere la pers… mhm, il tipo giusto. Grazie”

Bene, enuncio ora i principi fondamentali su cui si baserà il M2T. Massima trasparenza, ognuno può fare il cazzo che vuole, tanto decido tutto io. Niente giornalisti, ovvio, ma solo un team di selezionatissimi esperti della rete (quelli che commentano più spesso qua, i miei deliri) che riporteranno l’esito delle riunioni, che si terranno solo ed esclusivamente via web. Nessuna interazione a livello umano sarà possibile tra i membri del movimento, a meno che io decida diversamente. Il programma sarà basilare ed articolato in 5-12 punti (vedi sopra, dipende da quanti me ne vengono in mente) per il rilancio del Paese. Tiè! Ah, ovvio neanche a dirlo, il M2T è una forza dichiaratamente antisistema, antipartiti, antispreco, antivecchidimerdatoglietevidaicoglioni, pertanto NESSUN apparentamento o alleanza sono possibili con alcuna delle forze politiche esistenti.

A meno che non paghino DAVVERO bene. No Mazi, una fornitura a vita di Whiskas per gatti maturi non è equivalente a “pagare bene”. 

Bando alle puttanate che il tempo è prezioso e a me scappa la pipì, vado ad enunziare i punti del programma:

1. Detraibilità TOTALE di TUTTE le spese legate, anche vagamente, a mantenimento, sostentamento, gestione, educazione, svago, pulizia, cura dei figli fino alla maggiore età. Detraibilità, non deducibilità. Come? Cosa dici? Conflitto di interessi?!? FUORI DAI COGLIONI!! Aria! Raus!!
2. Introduzione IMMEDIATA del quoziente familiare. Eh? Ancora qua sei!?!? Fuori dalle palle!!! Ti ho espulso!
3. Come finanziamo queste riforme che portano civiltà e benessere? Eccoci qua! Dimezziamo il numero dei deputati alla Camera e riduciamo a 40 il numero dei Senatori (2 per Regione, sono anche troppi). DI conseguenza verranno messi a disposizione del mondo del lavoro tutti i valletti, maggiordomi, portaborse, camerieri, ecc.ecc. in esubero (cioè quasi tutti).
4. Limite agli stipendi dei parlamentari: 4.500,00 Euri netti mese per i deputati (nessun rimborso ulteriore è previsto) e 3.500,00 per i Senatori (che non fanno un cazzo, quindi è giusto prendano meno). Lo Stato fornirà vitto ed alloggio presso un residence sito in Roma. I parlamentari saranno OBBLIGATI a risiedere lì, altrimenti paghino di tasca propria.
5. Giustizia: Per quanto riguarda i Processi Civili, passato un anno dall’istituzione della causa, se non si è ancora arrivati almeno al primo grado di giudizio, il processo verrà ritenuto nullo, le spese fin lì sostenute saranno divise tra chi ha fatto causa e gli uffici giudiziari lenti. Così ci pensate due volte prima di fare causa a cazzo di cane.
6. Le carceri sono sovraffollate. Se ne costruiranno di nuove, prefabbricate. Gestite quasi interamente da software, non ci possiam permettere di assumere secondini ecc.
7. Via libera ai matrimoni tra chi cazzo vuole, purchè appartenenti alla stessa specie. No cani con umani o gatti con pecore. Il resto va bene.
8. Riduzione delle spese di rappresentanza di Quirinale, Senato, Camera. Al Quirinale saranno concessi: Una cuoca (due sotto cuochi solo per le cene importanti), due giardinieri (gli altri che vadano, tanto han messo via tanti di quei soldi che stan tranquilli fino alla pensione) un autista  e relativa macchina, un cameriere, una signora delle pulizie (con due aiuti), una badante per i Presidenti della Repubblica molto anziani.
9. L’IMU la teniamo. La abbassiamo per la prima casa un po’, ma la teniamo. Son soldi e se proprio non ce la fate, vendete casa e andate in affitto.
10. Niente reddito di cittadinanza, non ci sono i soldi. Tramite accordi con le catene della GD però, ogni poveraccio disoccupato avrà un buono spendibile una volta alla settimana per la spesa del valore di euro 50. Fateci stare tutto e non comprate cagate, che poi li finite e venite a rompere i coglioni a me. Niente kinder, chiaro?!?
11. Creazione di un db UNICO dei contribuenti, che connetta tramite alcune chiavi (Indirizzo preciso di residenza/domicilio – Codice fiscale – quello che vuoi) TUTTE le voci di spesa che possono individuare un evasione: Intestazione autovetture ( a che CAZZO serve il PRA!?!?!?), consumi acqua-luce-gas, catasto, carte di credito, camera di commercio (per i soci delle aziende). Tutto.
12. Connettività per tutti i cittadini. Siano wi-fi, banda larga, il cazzo che vuoi, la rete dovrà essere accessibile a costi modesti e veloce. No come a casa mia che il sabato mattina è tutto imbugato e ci metti mezzora a scaricare una foto.
13. Ho sforato, accidenti. Vabè. Sanità. Chi ha un reddito superiore a 50.000 Euro annui non sarà coperto dal SSN e avrà l’obbligo di fare un’ assicurazione privata. Per TUTTI, il ticket per i codici bianchi (ovunque, non solo al Pronto Soccorso, ma anche dal medico della mutua) ovvero per quelli che van dal medico per un cazzo, è fissato in 85 euro.

Questo è quanto per il momento.

Ci vediamo in Parlamento, HA! Sempre che non debba partorire, ma comunque al limite mando Mazinga…

Annunci