Non so se sia una questione di essere maniaca, o semplicemente che, per quanto “passiva”, sia solo passione, ma a me piace la musica. Tutta, o quasi.

Non concepisco di passare un giorno intero senza ascoltare musica, non concepisco un viaggio in macchina, per quanto breve, senza musica, insomma ne ascolto sem-pre. Dico di più: Faccio fatica a relazionarmi (sarà che di fondo sono rimasta l’adolescente sfigata che ero dieci- quindici anni fa) con qualcuno cui la musica non interessa. Che non ne ascolta o che non si entusiasmi.

E non ho alcuna remora ad ammettere che sono disperatamente mainstream, sì, sì, mi piace anche la musica un po’ di nicchia, ma cazzo, sono mainstream. Ecco perchè mi piace Xfactor, la trasmissione in sè è una cazzata, lo so benissimo anch’io, le pantomime tra giudici, stucchevoli e patetiche, ma c’è tanta musica, in X factor, spesso anche poco conosciuta, spesso ben cantata. E tanti di quei ragazzi hanno la passione per la musica, tanto mi basta.

Ovviamente ho i miei gusti. Segnatamente non amo la musica Italiana, a meno di qualche sprazzo, poca roba però. Non so perchè, non è questione di testi, è questione che… boh. Invece amo il Pop, la musica Pop è … Pop, come lo sono io, ma attenzione, Popular non vuol dire merda, vuol dire che (per quel che mi riguarda almeno) una grossa parte di quel che sono è stata anche costruita tramite le canzoni Pop, i testi, le musiche, quello che mi hanno trasmesso, quello che IO ho ritrovato di me stessa, in quelle canzoni. Il fatto che da adolescente sfigata, grassoccia e brufolosa e introversa e timidissima, abbia sentito nelle canzoni degli Smiths, che la mia condizione non era affatto patologica, nè unica, mi ha aiutato, ritrovarsi in un circolo di persone che sentono le stesse cose che senti tu (che non siano la passione per sniffare coca, o fare le gare di pompini nei cessi del liceo) è stato importante.

Quindi, oggi mi piace fare il giochino (che già feci tempo fa) delle canzoni il cui inizio (intro-incipit, quel cazzo che vuoi) mi piace, mi sconvolge, mi agita, mi rende contenta, mi rattrista, mi rallegra, di più. Quei 5-40 secondi, che da soli son meglio degli ultimi dieci album di Vasco Rossi, per capirsi.

10. Paint a Vulgar Picture – The Smiths: Riff, due note e una batteria sotto. Meravigliosa, la riconosco a metà della prima nota (1/2 secondo). Traccia malcagatissima di “Strangeways here we come”, secondo me uno dei loro pezzi migliori. Triste come è giusto che sia, visto che è una delle ultime canzoni scritte dai miei idoli. Di sempre. “At the recooooord company meetiiiiiiing…”

9. The Passenger – Iggy Pop: Ta-nana ta-nana Ta-nana ta-nana Ta-nana ta-nana Ta-nana ta-nana… Devo anche scrivere!?!? Preferisco Iggy pop a Siouxie, ecco. Giusto per scrivere una riga.

8. London Calling – The Clash: Tu-dum, tu-dududuum!! London calling… Eh, checcazzo. E poi migliora!! Mia mamma era fanatica dei Clash, credo di averla ascoltata in pancia, perchè i riff di London Calling ce li ho nel zervèl, di serie.

7. Nightswimming – REM: Archi e poi il piano… “NAITSUIMMEEEEEEEIIINNNNNNNN” E poi comincio a piangere. Tipo che piango già a Quiet night.

6. In Between Days – The Cure: OMG!!! Batteria e poi .. Dum-dum-dudududum-dum-dum e poi la chitarra … Non riesco quando la sento a non sorridere e scuotere la testona, mi mette allegria, questo incipit. Baideuei, è MERAVIGLIOSA.

5. What else is there – Royksopp: Tììììììììììììììììììììììììììnnnn! E son già partita. “It was me on that road…” E questa dovrebbe essere musica “leggera” !?!?!!?

4. Creep – Radiohead: … No words. No, scusa, aspetta… C’è quando entra la chitarra. Lì ormai sono già andata da un bel po’…

3. Black – Pearl Jam: Tan-tannnnn … Tu-tum!! E già lo sai che starai male per 5 minuti… Black è black. Stop. Idem come sopra, dovrebbe essere musica “leggera”. Se seee.

2. Enjoy the Silence – Depeche Mode: Ta-nan ta-nan, Ta-nan ta-nan, Ta-nan ta-nan, Ta-nan ta-nan … Se muoio la voglio al funerale, se mi sposo la voglio al matrimonio, “All I ever wanted, all I never nedeed is here, IN MY ARMS”. Ancora mi ricordo soquanti anni fa al concerto dei Subsonica (bello, il concerto eh! Sia chiaro) che l’han messa su, in attesa dell’inzio, sai che mettono un po’ di musica e tutti si fanno i cazzi loro, mangi, chiacchieri … bè, dopo le prime tre note erano tutti zitti, su  “All I ever wanted, all I never nedeed is here” un palazzetto intero, venuto a vedere i subsonica cantava. E l’abbiamo cantata TUTTA.

1. Pictures of You – The Cure: … Devo proprio scrivere qualcosa? 2 minuti di intro in cui non riesco a non chiudere gli occhi, muovere la testa, fare andare i pensieri per i fatti loro e pensare a ringraziare chi l’ha scritta. Mi rende felice, ascoltare quella canzone. Davvero, non scherzo neanche un po’. Felice.

E voi?

PS: Cazzo, cazzo, me ne sono dimenticata una, che io li ADORO!!!! N. The Time is Now – Moloko: Un attacco di Basso che mi fa bagn… Che è eccezionale!!! E lei che ha una voce … Eccezionale!

Annunci