© N. Ammaniti

Chè non si sa mai che si incazzi.

Allora: I mercati sono inferociti, lo sprèd tra BTP e Bund (che immagino non si chiamino solo bund, ma questo mi dicono…) è ALTISSIMOOOOOOOO, oltre 500 punti, insomma va tutto in merda. Tra l’altro io, tra tre giorni parto per gli States, e il cambio Euro -Dollaro non mi è, diciamo così, favorevole.

Moody’s (una delle brillanti agenzie di rating che PER DIECI ANNI non ha cagato manco di striscio i titoli derivati in genere o i mutui subprime, in un mondo normale dovrebbero essere falliti miseramente con la gente che li insegue col forcone), boccia tutti, l’Italia, la Germania, il Lussemburgo, il fondo anti-spread, tutti.

Bam, bam, bam!!! Bociato, bociato, bo-cia-to!!!

Uh, però al di là dell’allarmismo da fine del mondo del Corriere, non mi sembra che nessuno sia davvero preoccupato. Monti? E’ in Russia. Obama? Rispettate gli impegni presi. E basta. Ah, no. Dice anche che Assad non deve usare le armi chimiche. La Merkel? Non pervenuta.

Cioè, i mercati stanno distruggendo …. cosa? Secondo me stanno distruggendo loro stessi. Non è possibile che “Il mercato” o chi per lui possa “sconfiggere” uno Stato. E comunque, se i mercati scendono ci perderanno i mercati, no? Chi ha scommesso triliardi sulla caduta dell’Euro, dovrà bene pigliarlo in culo, prima o poi.

Moody’s o non Moody’s.

Insomma, io non ho paura.

Magari mi sbaglio.

Vedremo.

Annunci