Ogni qualche settimana sul mio sito di informazione preferito, nonchè unico (il corriereonlaìn, sì) esce un allarmante articolo sul terribile binomio alcol-giovani, o sulla drunkoressia (minchia, chissà i pompini da solo che si è fatto, quello che si è inventato il termine) – ovvero l’abitudine, pare piuttosto diffusa tra i giovanissimi, di bere alcolici senza mangiare niente.

Queste abitudini sono, ovviamente, pericolose per la salute. Ci arrivo senza bisogno di leggere il Corriere, credo che chiunque abia sofferto, anche solo una volta nella vita di un hangover VERO, sia perfettamente conscio del fatto che qualcosa che ti provoca quei sintomi, possa solo portarti prima o poi ad una morte terribile.

Sia chiaro, intendo l’hangover peso, non il “hounpo’dimaltestastamattina”, “holaboccaamara”, intendo quella cosa che quando ti svegli completamente accartocciata, sudata e con un dito in culo (non sai perchè), hai la certezza che qualcuno, la sera prima, ti abbia infilato un punteruolo in fronte. Quello per cui sei a letto e contemporaneamente ti scappa una cacca mortale (e sarà proprio così), hai una nausea intollerabile e la sensazione di avere un caprone decomposto infilato in gola, il mal di testa di cui sopra, dolori ovunque, la sensazione di stare per morire, il DESIDERIO di morire in fretta ed una sequela infinita di sensi di colpa ossessivi, che ti perseguiteranno per tutto il giorno.

Una sostanza che ti fa stare così, non può fare del bene, no?

Sta di fatto che, io ho iniziato a bere alcolici prestino, intorno alla terza media. Perchè? Perchè tutti bevevano. Tutti. Perchè, dove vivo e ho vissuto bere alcolici è la cosa più naturale del mondo. Non ESISTE la pizza con la Coca Cola. Se ordini una coca in pizzeria, i commensali ti chiedono se sei ammalata.

Quindi, dicevo, ho iniziato a bere da piccola e sostanzialmente non ho mai smesso.

Bere, da noi, vuol dire bere. Sovente vuol dire bere troppo.

Il fatto è che, a furia di darci dentro – esattamente come per le sigarette – va a finire che bere TI PIACE. E’ quella l’inculata, amplificata a dismisura, se sei timido/a. Uh!! Che sogno essere ubriachi, senza inibizioni, senza quella vergogna orrenda, senza il terrore di parlare con qualcuno… meraviglioso!

Ballo perfino, da ubriaca.

To be continued, devo andare via.

Annunci