… Replaced by everyday. 

Ci sono delle canzoni che ti entrano dentro e non escono mai più. Spesso, per fortuna, perchè sono belle, bellissime. Non sempre però. Anche per tanti altri motivi, perchè sono legate a momenti particolari della tua vita o perchè raccontano qualcosa che hai vissuto ma lo raccontano MEGLIO di come potresti fare tu.

Sta di fatto che ti entrano dentro , magari quando avevi quattordici, quindici anni e poi non escono più, mai più.

Sono quelle canzoni (A me i R.E.M. piacciono, sai?) che quando le senti è come tornare a casa, come ritrovare una parte di te che ti eri persa, invece era solo nascosta. E sentire che la sai ancora tutta, perfettamente, tutte le parole, sai cosa dicono, cosa VOGLIONO dire, sai cosa vogliono dire per te.

Magari sono solo sensazioni, magari invece altre volte no. Tu le hai fatte certe cose e allora te le ricordi e senti che quella canzone lì sta parlando a TE. Di te. Di quando ti sei intrufolata di notte in una piscina privata, vi siete cavati tutto e ci avete nuotato davvero dentro. E te lo ricordi come una delle cose più dolci, belle, pericolose e intime che tu abbia mai fatto. Che eravate così innamorati, così tanto che non ve lo siete mai detto. Che vi siete intravisti completamente nudi ed eravate tutti e due così imbarazzati. E infreddoliti. E pensi che eri dolce, tu.

I’m not sure all those people understand. 

Che eravate così innamorati che neanche vi toccavate. Che il sesso era proprio distante, inutile, bastava nuotare insieme. Di notte.

E poi star lì e ascoltare le canzoni. E cantare e piangere, perchè nightswimming era un addio. Uno di quegli addii strazianti come solo a quattordici anni.

E anche a quasi trent’anni quando senti quella canzone, che per me è forse la più bella canzone di sempre, di tutte le epoche, più di pezzi più impegnati, più seri, è LA canzone, prima sorridi un po’ ripensandoti, poi ti viene da piangere.

Di nostalgia.

Di gioia.

Di gratitudine perchè qualcuno ha capito prima di te ed è riuscito a dare parole e musica ai tuoi pensieri.

You, I thought I knew you.
You I cannot judge.
You, I thought you knew me,
This one laughing quietly underneath my breath

Non uscirà mai più.

Annunci