Cos’hai fatto da mangiare sabato sera?

Poca roba; se fosse venuto il Battaglione San Marco al completo, probabilmente qualcuno non sarebbe riuscito a sfamarsi del tutto. Considerato che eravamo in otto (8) però, roba ce n’era a sufficienza.

Abbiamo deciso di optare per una sobria cena Antipasto e piatto unico (secondo), senza passare per la pasta.

Antipasti: 

Oltre alle solite puttanatine (Olive ascolane, pomodorini secchi, soppressa e salumi vari, mozzarelle panate ecc.ecc.ecc.) ho fatto:

1: Mini pseudo parmigiane di melanzane. In verità non è che siano delle parmigiane, sono degli sformatini, si fa così:

Taglia le melanzane a rondellone, friggile, non tanto appena un po’, fai dei mini toast con:
Pane a cassetta
Pomodori a fette + Basilico
Formaggio (va bene il provolone)
Fetta di Prosciutto cotto (NO Spalla!! Prosciutto, de quel bòn.)
Melanzana.
Metti in forno per venti minuti a 180° nelle loro formine. Superbuoni!! Ne ho fatti 20.

2: Patè di prosciutto con i pistacchi. Cotto, pistacchi tritati (qualcheduno anche intero, chè fanno scena) un po’ di panna burro e mascarpone. Mìssia tutto nel mixer et voilà!! No, non è leggero. E allora!?

3: Una torta salata (Pasta brisèè) con uova, zucchine, provola e un po’ di pancetta a dadini. Posso dirlo? La FINEDELMONDO!!! Buonissima, infatti NON vi scrivo come si fa.

Piatto unico: 

Sìori e sìorre…. IL POLAME!!!!
Allora, ho fatto un pollo  particolare, non ero tanto sicura che venisse bene, invece è buono. Pollo olive e capperi e spezie mediterranee:

Si fa in padella (nel nostro caso due padellE), meglio prendere direttamente cosce e sovraccosce, tanto quelle si fanno. Servono:
Cipolla o scalogno (a sentimento)
Sedano
Abbondanti carote
Aceto di mele (no! Niente aceto balsamico o di vino, troppo forti)
Vin blanco
Olive taggiasche o simili
Olive verdi e  nere
Capperi di pantelleria (se no non sanno di niente)
Spezie (timo, maggiorana, origano, prezzemolo)

Taglia cipolla e carota e sedano e fai soffriggere a fuoco bello vivace, aggiungi il pollo a fai rosolare bene. Aggiungi l’aceto di mele (un tot) e fai sfumare a fuoco altino. Aggiungi poi il vino bianco e idem. Senti che profumin!!! Anche il sughetto pare buono… Fai andare fino a cottura del pollo, aggiungendo man mano (dopo un po’) olive e poi capperi e spezie, se si secca BAGNALO abbondantemente con l’acqua, che va bene. Volendo potresti anche aggiungere un mezzo dado a pignatta, ma lo insaporisce anche troppo. Vedi tu, l’importante e che rimanga un bel po’ di sugo, un mezzo dito almeno, a cottura ultimata. Prima di finire la cottura, ovviamnente, sala pepa e bla bla bla.

E’ molto gustoso senza essere pesante, buono.

Accompagnamento: Una BRENTA di riso pilaf allo zafferano. Se non sapete come fare il riso pilaf, cazzi vostri. E’ facile, comunque.

Contorno:

Verdurine grigliate. Melanzane, zucchine, radicchi.

Il dolce lo han portato gli ospiti, una meringata STRAbuona, ne avrò mangiata metà io da sola.

Si è mangiato bene, bevuto troppo, fatte molte chiacchiere. Ero la starlette della serata, visto che impersonavo la parte del Figliuol prodigo E della cuoca sopraffina, tutto in una sera sola. Quindi mi hanno molto coccolato.

E a me piace molto quando mi si fanno un sacco di complimenti, così a cazzo.

Ecco. Poi verso le due sono finalmente andati tutti fuori dai coglioni, cosìcchè verso le tre siamo andati a letto (io non sopporto di lasciare in disordine, i piatti sporchi ecc. DEVO finire la sera stessa, lo so, sono psicotica, amen.)

Ecco, c’est tout.

 

Annunci