Anche se non lavoro (per ora, ma alcune cose si stanno muovendo, non so ancora se sto impastando della crema pasticciera o sto rimestando un barile di merda fresca, vedremo…) non è che passi proprio TUTTO il tempo a fare un cazzo e pensare all’amore. No.

Faccio delle “commissioni”.

Che io, le commissioni, le ho SEMPRE odiate, fin da quando a quattro anni mia mamma ha iniziato a darmene. Di commissioni.

Oggi era il turno di “Iphone 4s – La vendetta” e “Vado in Banca, ziocane”.

Mission possible, mi dicevo.

La nuda cronaca: 

Mi alzo, caffè, colazione (modesta), cicca, cacca, doccia, mi vesto (sportiva quel giusto), esco.

– Ziocàn, le carte della Banca! –

Torno in casa, recupero tutto, ri-esco.

Mi reco presso un punto vendita di un noto, quanto diffuso operatore di telefonia. Decisa a vendicare gli affronti subiti sabato e ad entrare in possesso di un cazzo di telefono e di una STRAcazzo di linea.

A: Bonjoooouuuuur… (Suadente, flautata, sprizzo fascino da ogni poro)
C: Ciao! Come posso esserti utile?
A. (Mah guarda, pensavo di farmi fare un’ablazione del tartaro, sono nel posto giusto?… ) Vorrei informazioni sui piani telefonici, inclusivi del telefono, vorrei uno smartphone, naturalmente NON l’iphone4, non mi piace, è troppo complicato, poi un sacco di amici mi han detto che è molto acerbo.
C:  Perfetto, ecco qua
Il consueto depliant delle dimensioni di una tovaglietta, scritte in corpo 6, che recitano dei mantra numerici a me del tutto incomprensibili.
A: Senti, conviene l’abbonamento o la ricarica, rispondimi con non più di tre parole, per cortesia, se no esco.
C: L’abbonamento, se chiami un po’ tutti.
A: Ci siamo quasi, ok, chiamo operatori diversi, sì. Che mi consigli?
C: Ci sarebbe il base che ha 100 minuti di conversaz…
A: Pochi.
C. Allora consiglio questo, 300 minuti, 300 Sms, 300… stikazzi, 30 euri mese, 20 se vieni da altro operatore
A: + Tassa-concessione-governativa (Non mi è andata giù). Lo smartphone?
C: Incluso per la fascia “tristezza”, 5 euri al mese per la fascia “vorrei ma non posso”, 10 Euri al mese per la fascia “bè, insomma dai, non c’è male”, 20 Euri al mese per la fascia “sì, è uno smartphone”.
A: (Mecojoni…) Quindi a 36 euri porto a casa anche.. questo qua!?
C: Sì, il nokia nuovo. E’ bello, certo…
A: Go capìo, non è l’aìfon, ma com’è? Cosa dicono i clienti?
C: Mah, sai… ne abbiamo venduti 3, finora. Non va tantissimo…
A: MIO!! Mio, mio, mio!!!! Almeno sarò originale! Posso fare un RID su c/c?
C: Certamente…  Allora sono 50 euri di cauzione, + 50 euri di telefono più il canone mensile + …
– EH!?!? – Eh sì, col RID i costi sono questi…
– … CANE!! cane cane e ca-ne!
A: Ok, ok. Carta di credito.

Turuttutuuttu- tip tip-ti-tititi-ti… C’è un caldo oppressivo… Lascio la carta, ne suggono i segreti più reconditi e me la ridanno. Insieme alla mia sim, al telefono (bello!!! mi piace un casino, si romperà tra dieci minuti, penso) ed al dépliant informativo, posso anche chiamare agratis un numero xxxxne per sempre!! Che figata mondiale!! Peccato che non conosca nessuno che ha questo operatore. Esco felice.

Mi dirigo verso la mia prossima banca. Spiego la situa, risiedevo all’estero, avevo un conto estero ovviamente, voglio cambiare sia il conto estero (divenuto inutile, anzi fonte di preoccupazione in quanto lussemburghese) che il mio vecchio conto Italiano, per passare da VOI!!!

Parappàppàààààà!! Squilli di trombe e rulli di tamburi!! – Chiarisco che NON mi sono mai iscritta all’AIRE, fonte esclusivamente di immani rotture di coglioni – la situazione vira verso il grottesco.

Mi sembra di essere sul set di un film. Giuro. L’impiegata si alza e va di là.

Mi accompagna dal direttore.

Inizio ad avere paura… Non ho fatto, credo, nulla di male anzi. Gli porto dei soldi… Mah?

Il direttore, sostanzialmente, si sdraia per terra e mi invita a camminargli sopra, se volessi anche coi tacchi a spillo. Tutto ciò, mi si spiega, è dovuto al fatto che ho dei soldi.

Teniamo presente che non stiamo parlando di cifre da Emilio Fede, ho messo via qualcosa in due anni e ho una piccolissima parte di eredità di mio nonno… Roba che non ci compri neanche un monolocale a Tombasozana, per capirci.

Ciò nonostante sono diventata il nuovo idolo dei miei bancari!!

Ciò nonostante (again) le procedure sono lente, complesse, costose, bizantine.

Bentornata in italia Anna!!

 

Annunci