Non ho visto nes-suno, andare incontro a un calcio in faccia, con la tua calma, l’indifferenza, sembra quasi che ti piaccia…

Io non amo particolarmente la musica italiana, anzi no, non la amo e basta. A parte i Subsonica e poco altro, non la ascolto, punto. Però in un commento sotto, Dantès mi ha fatto tornare in mente una canzone molto carina di Daniele Silvestri.

Siccome sono la regina del collegamento a cazzo di cane, a me è venuta subito in mente un’altra canzone che non c’entra un’ostia, ma che mi piace un sacco e che per me, è collegatissima.

Questa:

Per me è una delle canzoni italiane più belle di sempre, non sto scherzando. E’ perfetta. E’ esattamente la descrizione di come vanno le cose quando ci si lascia, la preghiera “Fai finta che è normale… non riuscire a stare più con me…” l’ho fatta e ricevuta soquante volte. musicalmente mi piace un casino, perchè non è la solita lagna italiana, l’incongruenza tra musica e testo mi piace tantissimo.

Mi piace, mi è sempre piaciuta, anche quando è uscita, anche se non la capivo. Ora che la capisco, perchè quelle cose lì, prima o dopo, non ci sono cazzi LE VIVI in prima persona, mi piace ancora di più.

Ecco.

E’ proprio bella, bellissima.

Fino alla fine.

Annunci