Uff, uff… Che fadiga!!

Io le feste natalizie le od… Ma no. Non è mica vero, mi piacciono invece. Però è una fatica immane. Sono tornata, finalmente, a casa. Poi a gennaio tornerò su, ma per adesso mi godo la permanenza qua.

Siamo tornati, dovrei dire, infatti stavolta è venuto giù anche Mazi. Il viaggio in macchina è stato esattamente come si può immaginare sia un viaggio di 800 Km su una Citroen C2, in pieno inverno, tra pioggia, neve e ghiaccio con due squilibrati a bordo.

La bionda intirizzita guida attenta, con la radio praticamente sempre accesa, cercando di tenere una media decente. La macchina è sti-pa-ta di roba, ovviamente. Il gatto inizialmente solleva fiere proteste all’idea del viaggio in macchina, proteste che vengono a sostanziarsi in uno sbrego da mignolo a polso (sinistri) della bionda. Bestemmie.

Alcool, cerotìn e ceffone al gatto. Si parte. Mazi nel trasportino. Miagola, urla, rompe i coglioni. E siamo a 100 Km dalla partenza, non ne posso più, penso seriamente di lasciarlo ai bordi dell’autostrada. Immagino che il sentimento sia reciproco. Finalmente il merda, rifocillato dalla sua docile serva, si addormenta.

Traffico, code, casìn, bestemmie, stanchezza.

Meno male che prima di partire ho abbondantemente cagato, almeno non ho la pancia gonfia, chè un viaggio di 11 ore con la pancia gonfia non lo auguro a nes-su-no. La vetturetta è incollata per terra, grazie alle poderose Gommedaneve montate per tempo. Si sveglia, giusto per farmi un po’ di compagnia. Mi fermo, lo sposto davanti, così posso fargli qualche caressina, altrimenti poi mi si incazza e poi ho bisogno di calore animale.

Svizzerraaaaaaaaaaaaaaaaaa!!! Neve, DC. Ma si va lo stesso.

Pensavo sinceramente che non sarei arrivata mai. Invece ce l’ho fatta. Ora sono in svacco totale, a casa, ho disfatto la valigina, fatto colazione, cagato e docciata. Non credo farò altro per tutto il giorno.

W le feste!

 

Augurissimi a tutti!!!!!

 

Annunci