Grandi notizie!!! Sono emiplegica!!

Come Bossi. Però io, sinceramente, sono più bellina.

Sì, lo so che la riviera di Levante (e piove piooooveeeeeeeeeeeeeeeeeee…) è sott’acqua e ci son dei morti, ma mi sono stracciata le ovaie di pensarci. Fanculo.

L’Italia verrà sommersa dal fango. Amen.

Dicevo… Insomma, è stato così:

Qualche giorno fa, a causa della mia cronica instabilità sulle gambette – cado sempre, perdo l’equilibrio con incredibile facilità, agevolata in questo da una palla di pelo e cattiveria che mi si infila continuamente tra le caviglie – sono scivolata. Onde evitare di fracassarmi il cranio contro il muro, mi sono aggrappata al divano, stirandomi un po’ una spalla. Niente di grave, pensavo.

Mi faceva un po’ malino, ma nulla di drammatico. Poi mi è passato.

Dopo aver pitonato per casa un po’, come sempre, vado a letto. Tutta tranquilla. Con un bel sonno anche. Mi caccio sotto la piuma e … zac! Dormo. Io dormo di pancia. Sentivo nel sonno, che qualcosa non andava, che ogni tanto avevo malino, che non ero messa bene, ma quando dormo io, signori miei, dor-mo!

Stamattina mi sveglio, provo ad allungare la mano per prendere il telefono… Niente. Morta. Il braccio mi fa male come se ci avessi un ferro arroventato dentro. Mi alzo, provo a muoverlo.

Ok, si muove. Poco. Mi fa male la mano, il collo, la spalla proprio non la sento, non riesco a fare NIENTE.

Nemmeno guidare.

Infatti stamattina, da vera figa, sono andata in ufficio in taxi.

Annunci