Vorrei dire una cosa:

A proposito dei recenti avvenimenti internazionali.

Blah!

E’ che io sono stupida.

Va da sè che non è perchè io sia bionda.

O perchè i miei mi hanno male educato.

Già. Sono stupida così, per sfiga.

La sola cosa che mi piace e che mi affascina in una persona è la sua capacità di pensare con la PROPRIA testa.

Io non sempre ci riesco, però ci provo sempre, perchè alla fine è quello che magari mi distingue da chi tira i sanpietrini.

Oddìo, magari anche una certa dose di codardia, o di disinteresse o di apatia.

Sicuramente, in parte dissimulata da un mio apparente impegno social politico.

Una persona come me non è fatta per scendere in piazza, per gridare la propria rabbia da un megafono o per finire su Repubblica.

Come una specie di terrorista, di madre coraggio dei miei coglioni.

Che, siccome è ragazzamadre e lo Stato non l’aiuta, allora “Spachèmo tuto!”

Ho ancora un minimo di coerenza, io.

Il caro Gheddafi è morto. Ucciso da un raid Nato. Non me ne frega nulla.

Adesso? Cosa succederà?

Riprenderanno i soliti peana da parte di tutti  nostri patetici rappresentanti politici? Le solite dichiarazioni del cazzo?

Tutto così prevedibile, così scontato, così noioso.

Il solito Presidente del Consiglio, che non trova di meglio che dire “Sic transit gloria mundi”…

Imbecille.

Leccaculo con quell’aria da venditore di Folletto.

Con tutto il rispetto per i venditori del Folletto.

Almeno loro non hanno la pretesa di “guidare il Paeeeeeeeeeeseeee”

Zona di guerra, la Libia.

Zona da depredare, conquistare, in cui instaurare “proficui rapporti commerciali”

Ovviamente nel pieno rispetto delle prerogative del popolo Libico, appena liberato… Ci mancherebbe.

Ti amo e  mi manchi da morire. Da morire.

Annunci