Je suis une non-violent.

Sempre stata. Detesto la violenza, mi ripugna proprio fisicamente. Trovo anche che il ricorso alla stessa sia indice di scarsità di idee, di poca organizzazione e di stupidità.

Infatti lo Stato utilizza spessissimo la violenza e la sopraffazione come forma di controllo. Che controllo, ovviamente, non è. La manifestazione degli “indignati” a Roma, è stata sostanzialmente neutralizzata, completamente, sia nel messaggio, che nella comunicazione, che nella riuscita della protesta stessa, da un ampio ricorso alla violenza.

Non mi interessa CHI sia stato a decidere di utilizzare la violenza, se i fantomatici black blocs – che oramai ogni volta che c’è casino è colpa loro, sembrano Belfagor o Andreotti – o se ci fossero all’interno dei manifestanti alcune frange violente. Non è particolarmente importante. Sicuramente non erano – come ho letto – infiltrati della Polizia. Suvvìa, per piacere… Basta con le cazzate. Credo che ci fossero parecchi “pelliccia”, più che altro perchè qualche manifestazione l’ho fatta anch’io, e i pirloni che dopo aver spaccato e bruciato e rubato, tornano a casa da papà e mamma sono sempre stati tanti. Credo che molti di questi non abbiano nemmeno un’IDEA di cosa voglia dire essere nella merda, dover pagare affitto, asilo, macchina e .. basta, con 1.156 euri al mese. O SENZA 1.156 euri al mese, perchè t’hanno licenziato, o sei in cassa integrazione. Probabilmente anche nei cosiddetti manifestanti pacifici. Chè io NON credo alla cazzata dei manifestanti buoni vs. manifestanti kativi.

Il fatto è che ovviamente queste teste di cazzo, mi si passi il termine, chè quello sono – sì, sì anche le ragazzotte con la kefiah, che si sentono tanto rivoluzionarie e che vogliono solo far colpo sul bel “rivoluzionario” atletico, barbetta incolta e piè veloce, così da potergliela, finalmente, ammollare, che vogliono venire bene in foto con la canottierina e il casco, a passo di marcia, chè non si sa mai che ci sia il fotografo della Reuters – demoliscono il senso di una protesta, tutto sommato, legittima.

Perchè, se tu demolisci una città, bruci macchine di gente che le pagherà nei prossimi sei anni, scalzi sanpietrini che andranno ricollocati e bruci cassonetti, sfondi vetrine, bruci il blindato dei caramba, sei solo un pirla che non fa paura a nessuno. Il punto è proprio quello.

Sai cosa succede? Succede che questa volta la Pula e i Carabinieri hanno solo contenuto e le hanno prese, la prossima volta spaccheranno teste a più non posso. E tu, caro il mio manifestante, ce l’avrai nel culo ancora una volta. Primo perchè avrai la testa rotta, secondo perchè la gente, la maggior parte di essa, ce l’avrà con te. Quali che fossero le tue motivazioni.

E’ ovvio che tutta la sinistra sperava nel casino. Perchè sono idioti. E i ladri, malfattori, grassatori, indegni (Il PDL)? Anche! Casino che puntualmente è scoppiato. E gli indignados? Ciao ciao! Chi se li ricorda più!? Guardalo Maroni oggi in Parlamento. Gli ride anche il culo.

Possibile che in Italia (Madonna Santa che Paese di teste di CAZZO!!!!) non si riesca a fare una manifestazione NON-VIOLENTA?! NON. VIOLENTA. Hai presente Gandhi? Quello che ha fatto il culo alla superpotenza Britannica?

Possibile che non si riesca ad andare a sedersi davanti al Parlamento, tirarsi giù tutti insieme le mutande – pensa che roba! 5.000 persone insieme, tutte cul busoni! – e scoreggiargli in faccia il tuo disprezzo, la tua rabbia, la tua derisione?! Possibile?

Eppure E’ possibile. A Madrid l’hanno fatto. La Grecia, la Grecia prendono ad esempio, questi coglioni – posto che siano reali – come se la Grecia fosse un avamposto della rivoluzione. L’han SEMPRE presa in culo i Greci, non lo sapete? No. Magari studiando, invece di fare le assemblee del cazzo…

Il fatto è che i cosiddetti “movimenti” in Italia, sono patetici, anacronistici, guidati da patetici nongiovani di vent’anni, legati a slogan ed idee di un secolo fa. Peraltro miseramente fallite. E’ così triste dove sempre dire “l’avevo detto”. E’ così triste sapere che perfino le persone giovani, che hanno DIRITTO ad essere incazzate come pantere, sono così terribilmente prevedibili.

Annunci