Avevo in mente qualcosa da scrivere, fino a un quarto d’ora fa. Era bello, mi si era proprio dipanato bene bene in testa, scorreva, aveva senso e sarebbe stato qualcosa di carino, credo.

Dovrei appuntarmi le cose che mi vengono in mente, così eviterei di dimenticarmele completamente. A volte mi dimentico anche di cose più importanti. Tipo cosa devo fare stasera. O dove abbiamo deciso di andare a cena, posto peraltro suggerito da ME. Mi tocca prendere il telefono e chiedere, come una rincoglionita.

Mi sono scordata tutto, insomma. L’unica cosa che mi sento di scrivere è che oggi è una GRAN brutta mattina.

Sono tornate, le maledette. Non sono mai andate via, ma son tornate a farsi sentire, eccome.

Mi fa male il culo. Da morire. Mi sembra di averci un ferro apputnito e arroventato, dentro.

Se per caso vedi una che cammina come se avesse un paracarro nel culo, quella sono io. E ce l’ho, il paracarro.

Annunci