Stasera prima di uscire dall’ufficio mi son sintonizzata su Radio24, in strìmin, sì. C’era la zanzara. A me Cruciani non è particolarmente simpatico, ma a nessuno d’altra parte, credo.

Poi…
Sento una voce. Maschile, un po’ nasale ma non tantissimo, non bella. Un accento, una cadenza, che riconosco e che sanno di casa. Non proprio casa casa, un po’ più a est, ma all’incirca.

E dice delle cose.

E io penso… Penso… Penso…

PORCODIO.

Gentilini. Perchè quello lì deve avere uno spazio sostanzialmente pubblico per sparare cagate? Perchè è vivo? Perchè gli è consentito scoreggiare dalla bocca e nessuno lo mette a tacere? NON è pittoresco, è coglione. NON fa ridere, è un criminale. NON è giusto che Gentilini parli alla radio.

E soprattutto non è giusto che Gentilini sia Veneto, il Veneto è una terra bellissima, piena anche di brava gente, Gentilini non è il Veneto.
Gentilini non è neanche Veneto.

Gentilini è solo una povera, triste, rugosa, vecchia testa di cazzo.

Annunci